…non stare a guardare, scendi in campo anche tu a favore di DEMOCRAZIA, capolista di L5P – www.lista5punti.it (Gian Carlo GARZONI, Marcella GENITO, Rosa VARTULI, Anna Maria D’AMATO), per un Ordine migliore e più efficiente… la lista sei TU! …CAMBIARE SI PUÒ!

Il comma 11 dell’art. 3 del P.P.R. 8 luglio 2005, n. 169 testualmente recita: «L’elettore ritira la scheda elettorale, che prevede un numero di righe pari a quello dei consiglieri da eleggere. L’elettore vota in segreto, scrivendo sulle righe della scheda il nome ed il cognome del candidato o dei candidati per i quali intende votare tra coloro che si sono candidati ai sensi del comma 12. Si considerano non apposti i nominativi indicati dopo quelli corrispondenti al numero dei consiglieri da eleggere. La scheda è deposta chiusa nell’urna».
Non è più come una volta, che TUTTI gli iscritti formavano sia l’elettorato attivo che passivo (ogni elettore poteva essere eletto), senza alcuna formalità. Oggi è necessario indicare al Consiglio dell’Ordine la propria candidatura fino alle ore 13.00 del 29 maggio 2017. Sicché si forma l’elettorato passivo, composto da TUTTI coloro che hanno formalizzato la candidatura (entro le ore 13.00 del 29 maggio 2017 e con le modalità indicate dall’Ordine, v. sito). Non va votato chi non si è candidato, nei termini suddetti (anche se regolarmente iscritto all’Ordine).
Non è necessario votare una lista per intero. Diciamo che si può attingere da più liste, FERMO RESTANDO CHE SI DEVONO ELEGGERE 14 CONSIGLIERI DELLA SEZ. A (Laurea quinquennale) e UNO SOLO DELLA SEZ. B (Laurea triennale).